Tungsteno

Main Content

Tungsteno

Nel 1758 è stata scoperta la pietra rocciosa chiamata “tung-steen” da Fredrick Cronstdet; l’elemento è stato successivamente isolato nel 1781 da Carl Wihelew, un farmacista svedese. Molto raro in natura, si presenta come un metallo di colore argenteo. Viene impiegato per filamenti a incandescenza nelle lampade e nelle apparecchiature scientifiche (spettrofotometri UV/Vis) in quanto è il metallo con il più alto punto di fusione. Le sue leghe con il ferro sono dure e resistenti, utilizzate per fabbricare utensili meccanici e materiali per l’industria aerospaziale. Alcuni suoi composti sono usati come catalizzatori nelle reazioni chimiche. Il carburo di tungsteno è utilizzato come materiale per frese dentistiche. Per il travestimento ci siamo ispirati al suo utilizzo più popolare: la lampadina.

HOME