Stagno

Main Content

Stagno

Lo stagno, dal latino stannum, è un metallo di post-transizione, malleabile e duttile, con basso punto di fusione, di colore bianco argento, è abbondante in natura ed è stato uno dei primi metalli ad essere scoperto ed utilizzato in antichità soprattutto per produrre spade e punte per le lance, e fin dal 3500 a.C. per formare la lega bronzo in miscela con il rame di cui aumenta durezza e doti meccaniche. È resistente alla corrosione da acqua marina e distillata, e in presenza di umidità forma un sottile strato di ossido che lo protegge da ulteriori ossidazioni, per questo era usato in fogli di stagno, carta stagnola, per imballaggio di cibo e medicinali, è usato inoltre per rivestire metalli quali il ferro, piombo, zinco e la lega acciaio per impedirne la corrosione e produrre latta per scatolette e lattine per conservare cibo. Insieme al piombo era usata per formare la lega peltro per creare oggetti artistici, monili, trofei, vassoi, piatti.

HOME