Plutonio

Main Content

Plutonio

Non esiste in natura e si forma nel nocciolo di un reattore nucleare quando un nucleo di uranio-238 assorbe un neutrone. Le emissioni radioattive del plutonio possono essere facilmente schermate, ma c’è un particolare che rende il suo smaltimento particolarmente complicato: il tempo di dimezzamento delle sue emissioni, cioè il tempo in cui perde la sua radioattività, è di 24000 anni ed è pertanto classificato come rifiuto di III categoria a vita lunga. Data la particolare pericolosità, il suo smaltimento deve avvenire in sicurezza e prevede due fasi lunghe e costose. In attesa di trovare un luogo sicuro dove stoccare queste scorie, non sono rare notizie di smaltimento di barili radioattivi scaricati in mare e poi, magari, ritrovati sulle nostre spiagge.

HOME