Gallio

Main Content

Gallio

Il gallio (Z=31), elemento della tavola periodica, è stato scoperto nel 1875 dal chimico francese Émile Paul Lecoq de Boisbaudran, da cui il nome. Il gallio ha molteplici usi: nelle armi nucleari, nei termometri ad alta temperatura, negli specchi brillanti, nei sistemi per evidenziare i tumori, nei circuiti digitali, nei fili semiconduttori e in campo odontotecnico (insieme al mercurio). È un metallo grigio-bluastro appartenente al quarto periodo e al tredicesimo gruppo. Possiede alcune proprietà uniche, ad esempio: il suo solido galleggia sul liquido; ha una bassa temperatura di fusione (appena 36 °C), che gli permette di sciogliersi se tenuto in mano. Nella nostra rappresentazione abbiamo voluto mettere in evidenza un particolare uso di questo metallo, ovvero l’utilizzo nei lettori laser; viene infatti usato nelle pistole laser dei negozi per leggere i codici a barre.

HOME