Il piano di Geoscienze

Situazione di partenza

Le Scienze Geologiche costituiscono una peculiare offerta formativa nel settore delle Scienze e Tecnologie Applicate all’Ambiente e al Territorio; Scienze Geologiche (classe di laurea L-34) di Padova ha da anni contatti con scuole secondarie di secondo grado a cui sono stati rivolti seminari, conferenze e laboratori per le classi degli ultimi due anni, tesi a ottimizzare la motivazione di futuri iscritti al corso di laurea. A Padova ha sede l’unico corso di laurea della classe L-34 del Veneto, perciò si ritiene necessario rivolgersi a istituti dell’intera regione, con particolare attenzione ai licei scientifici, organizzando specifiche iniziative di orientamento degli studenti. Per quanto concerne la formazione degli insegnanti, sarà messa a frutto l’esperienza acquisita negli anni da parte di alcuni docenti in corsi di perfezionamento in metodologie e didattiche delle Scienze Naturali, SSIS, TFA, PAS. Le attività previste dal PLS L-34 vedranno la partecipazione del Dipartimento di Geoscienze, in collaborazione con il Centro di Ateneo per i Musei dell’Università di Padova e con l’Ordine Professionale dei Geologi del Veneto.

Descrizione generale del progetto

Il primo passo consiste nel rinsaldare i rapporti con scuole che hanno già collaborato con le Scienze Geologiche padovane ed estendere i contatti ad altre scuole. Per ogni scuola e per ogni indirizzo saranno elaborate, assieme ai docenti delle scuole coinvolte, le opportune strategie atte a perseguire le quattro azioni definite dalle linee guida per i PLS 2015-2018. Gli interventi riguarderanno gli ambiti paleontologico-geologico, minero-petrografico, geomorfologico-applicativo-geofisico. Alcune attività nell’ambito delle quattro azioni saranno svolte in sinergia con le altre discipline PLS. Lo stato di avanzamento del progetto e i risultati conseguiti dovranno essere monitorati costantemente da un tavolo tecnico USR-Università-Scuole-Stakeholders coinvolti. I dati saranno costantemente condivisi con le altre sedi coinvolte nel progetto nazionale di Geoscienze e con le altre discipline PLS attivate a Padova.

Obbiettivo finale del progetto

Nell’arco dei tre anni di durata del progetto ci si pone come obiettivo finale il raggiungimento dei seguenti risultati nelle scuole coinvolte:

  • miglioramento della preparazione geologica di base e accrescimento della motivazione degli studenti interessati alla disciplina;
  • impostazione di un sistema consolidato di autovalutazione teso a responsabilizzare lo studente in vista dei futuri studi universitari;
  • aiuto agli insegnanti di materie scientifiche nell’acquisizione di un livello di formazione adeguato al rapido evolversi delle conoscenze in ambito geologico;
  • anticipo agli ultimi anni delle scuole secondarie di secondo grado delle strategie già attivate nel corso di laurea, tese a ridurre gli abbandoni;
  • in sinergia con le altre discipline PLS, la presa di coscienza da parte dello studente dell’importanza dell’interdisciplinarietà fra i diversi settori, non solo scientifici, ma anche di ambito umanistico.

Attività previste per ciascuna azione

Azione a): laboratorio per l’insegnamento delle scienze di base

Progettazione congiunta fra docenti universitari e delle scuole di laboratori in sede, in strutture universitarie, sul terreno, on line, previa formazione sulla sicurezza nei laboratori. Avvio del progetto presso alcune scuole selezionate ed altre che ne facciano esplicita richiesta, con azione nei settori paleontologico-geologico, minero-petrografico e geomorfologico. Estensione del progetto con coinvolgimento degli stakeholders; organizzazione di laboratori presso università e musei; visite a cantieri dove operano geologi. Individuazione, su indicazione delle scuole, di studenti particolarmente motivati su cui consolidare le conoscenze delle discipline geologiche anche tramite stage presso università, musei, cantieri e studi professionali. Allargamento a tematiche dei settori applicativo e geofisico. Perfezionamento delle attività interdisciplinari fra settori scientifici diversi attivate negli anni precedenti; raccolta e discussione dei dati e dei risultati conseguiti nel triennio e monitoraggio della carriera di studenti coinvolti nelle attività del progetto nei due anni precedenti e transitati successivamente nelle Scienze Geologiche.

Azione b): attività didattiche di autovalutazione

Pianificazione con i docenti delle scuole delle modalità di autovalutazione, in collaborazione con le altre discipline PLS. Un primo accertamento sarà proposto in alcune scuole pilota prima dell’avvio di altre attività e subito dopo una simulazione di attività didattiche del primo anno di università, in sinergia con le altre discipline PLS, costituita da lezioni  selezionate in tutte le aree interessate dal PLS. Un nuovo processo di autovalutazione sarà effettuato dopo l’avvio dell’azione a). Allargamento del processo di autovalutazione a tutte le scuole coinvolte tramite test progettati assieme ai docenti delle scuole; successiva discussione dei risultati con gli studenti coinvolti; definizione degli opportuni correttivi nell’azione a) sulla base dei risultati conseguiti. Somministrazione, presso la scuola e/o aule universitarie, di  una simulazione di test multidisciplinare di accesso all’università agli studenti già oggetto di azione di autovalutazione. Analisi dei risultati in raffronto con quanto emerso da analoghe operazioni svolte nell’ambito delle altre discipline PLS. Monitoraggio  e discussione con i docenti dei risultati conseguiti in ambito universitario da parte di studenti di Scienze Geologiche cui siano state destinate azioni di autovalutazione nelle scuole.

Azione c): formazione insegnanti

Coinvolgimento dei docenti delle scuole nelle attività previste per le azioni a) e b); organizzazione di seminari, conferenze cogestite e tavole rotonde su temi concordati fra docenti delle scuole e docenti di geoscienze, tenuti sia da docenti delle scuole che da esperti, con particolare riferimento a geodinamica, processi di cristallizzazione, petrogenesi e studio del dissesto idrogeologico. Preparazione congiunta di lezioni su argomenti geologici che i docenti delle scuole destineranno agli studenti. Attività laboratoriali cogestite in sede, presso musei e sul terreno, sia in campagna (Colli Euganei-Monti Berici-Dolomiti) che in città (geologia urbana). Organizzazione congiunta di lezioni e laboratori, da destinarsi a studenti selezionati, su tematiche geologiche di base e applicative più complesse rispetto a quelle affrontate precedentemente, in riferimento a tutte le discipline geologiche oggetto dell’azione, da svolgersi anche direttamente sul terreno. Discussione dei risultati ottenuti al termine del triennio.

Azione d): riduzione del tasso di abbandono

Azione diretta agli studenti, in compartecipazione con i loro docenti; l’accertamento delle conoscenze di base anche non geologiche, in sinergia con altre discipline PLS, sarà sviluppato anche tramite piattaforme e-learning; tutor affiancheranno i docenti nella creazione di moduli di didattica aggiuntiva sulle piattaforme; correzione di esercizi e test e discussione dei risultati saranno effettuati congiuntamente da docenti e tutor, sempre su piattaforma e-learning. Monitoraggio della progressione di carriera universitaria degli studenti immatricolatisi a Scienze Geologiche a partire dal 2016/2017, con particolare riferimento alla popolazione oggetto di interventi in ambito PLS nelle scuole di provenienza. Intensificazione dell’anticipo agli ultimi anni delle secondarie superiori delle attività di tutoraggio svolte in ambito universitario, anche attraverso sportelli on line cogestiti da tutor e docenti delle scuole. I dati finali saranno confrontati con quelli ottenuti negli altri ambiti PLS e discussi con i docenti delle scuole.

Le attività PLS L-34 sono rivolte alle Scuole superiori del Veneto; tenendo conto della provenienza degli studenti iscritti a Scienze Geologiche negli ultimi 10 anni e della necessità di coprire l’intero territorio regionale, sono state individuate ed inserite nel progetto nazionale approvato dal MIUR le seguenti 16 scuole; altre scuole che non compaiono in questo elenco possono richiedere di partecipare al PLS L-34 scrivendo al referente universitario, Prof. Luciano Secco (luciano.secco@unipd.it); al contrario, le scuole presenti in elenco possono chiedere di essere depennate dal progetto.

  • Liceo Scientifico G. Galilei di Belluno, Via Gregorio XVI 33
  • I.S. U. Follador – A. De Rossi di Agordo (BL) (indirizzi Scientifico e Tecnico-Tecnologico), Via Insurrezione 19/a
  • Liceo Scientifico E. Fermi di Padova, Via Vittorio Emanuele II 50
  • Liceo Scientifico A. Cornaro di Padova, Via Riccoboni 14
  • Liceo Scientifico E. Curiel di Padova, Via Durer 14
  • Liceo Scientifico I. Nievo di Padova, Via G. Barbarigo 38
  • T.S. G.B. Belzoni – G. Boaga (indirizzo ECO-GEO) di Padova, Via S. Speroni 39-41
  • Liceo Scientifico A. Einstein di Piove di Sacco (PD), Via Parini 10
  • Liceo Scientifico P. Paleocapa di Rovigo, Via A. De Gasperi 19
  • Liceo Scientifico Leonardo da Vinci di Treviso, Viale Europa 32
  • Liceo Scientifico G.B. Benedetti di Venezia, Castello 2835
  • Liceo Scientifico G. Bruno – R. Franchetti di Venezia-Mestre (VE), Via Baglioni 26
  • Liceo G. Veronese di Chioggia (VE), Via Mazzini 12, indirizzo Scientifico
  • Liceo Scientifico A. Messedaglia di Verona, Via Don G. Bertone 3b
  • Liceo Scientifico G.B. Quadri di Vicenza, Viale G. Carducci 17
  • Liceo Scientifico J. Da Ponte di Bassano del Grappa (VI), Via S. Tommaso D’Aquino 12