Proposte formative degli anni precedenti

Proposte 2022-23

Progetto Virtual School

Il progetto Virtual School è stato sviluppato in partnership tra l’Università di Padova (dipartimenti DFA e FISPPA) e l’Università di Monash in Australia. Ha previsto la creazione di una comunità di apprendimento virtuale di insegnanti a inizio carriera che hanno co-progettato e co-insegnato cicli di lezioni di fisica online per studenti di scuola secondaria di secondo grado come potenziamento o recupero.

Il progetto si è svolto tra Marzo e Giugno 2022 (prima edizione) e tra Novembre e Aprile 2023 (seconda edizione). Durante il percorso, i partecipanti sono stati accompagnati da un team di ricercatrici e tutor italiane e australiane. Le referenti del progetto per UniPD sono Ottavia Trevisan (FISPPA) e Marta Carli (DFA).

Per maggiori informazioni visitare la pagina dedicata.


ATENA – Asiago Teachers’ Network on Astrophysics

ATENA – Asiago teachers’ network on astrophysics è stato un percorso di formazione annuale incentrato sulla co-progettazione di percorsi didattici di fisica che valorizzino il legame con l’astronomia. Il gruppo ha lavorato in forma di comunità di apprendimento nel solco del progetto COLLABORA – A Community of Learners on LABORAtory work. Gli/le insegnanti di ATENA hanno sviluppato una sequenza di apprendimento tra Fisica e Astronomia da attuare nel proprio contesto.

Si sono svolti, nello specifico, un incontro residenziale il 16-17 settembre 2022 presso l’Osservatorio di Asiago e sei incontri pomeridiani a Padova da Novembre 2022 ad Aprile 2023. Le ore di lavoro individuale e di sperimentazione in classe sono state considerate ore di formazione, per un totale di 54 ore di formazione e aggiornamento.

Per maggiori informazioni visitare la pagina dedicata.


Proposte 2021-22

L’eredità di Galileo: percorsi di Astronomia per insegnare Fisica

Il Gruppo di Ricerca in Didattica della Fisica e dell’Astronomia, in collaborazione con i docenti e i ricercatori del DFA e del Museo “Giovanni Poleni”, ha proposto un ciclo di due workshop per esplorare le potenzialità del contesto astronomico per insegnare la Fisica secondo un approccio di indagine scientifica. Nel corso si sono approfondite in particolare le proprietà della luce attraverso la costruzione e lo studio di alcuni strumenti scientifici.

I due workshop si sono tenuti nei pomeriggi di venerdì 6 e 20 maggio 2022, per un totale di 7 ore di formazione e aggiornamento.

Per maggiori informazioni visitare la pagina dedicata.


Laboratorio di Fisica con Arduino e Smartphone

Nell’ambito dei percorsi del progetto COLLABORA – A Community Of Learners on Laboratory work, il Gruppo di Ricerca in Didattica della Fisica e dell’Astronomia ha organizzato un corso di formazione sull’allestimento di esperienze di fisica per le scuole secondarie utilizzando le schede Arduino e gli smartphone. Il corso è stato tenuto dal Prof. Giovanni Organtini, Professore di Fisica Sperimentale presso l’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”, dove da molti anni dirige la “Scuola di fisica con Arduino e smartphone”. Il corso si è composto di una parte online (presentazione della scheda Arduino e sue potenzialità didattiche) e una parte esperienziale in presenza, per un totale di 14 ore di formazione e aggiornamento.

Date in presenza della I edizione: 1-2 ottobre 2021
Date in presenza della II edizione: 11-12 febbraio 2022

Per maggiori informazioni visitare la pagina dedicata.


Proposte 2019-20

Dopo il successo del primo anno, confermato anche dall’apprezzata presentazione a congressi nazionali e internazionali, il percorso COLLABORA – A Community Of Learners on LABORAtory work è continuato per un secondo anno, approfondendo il percorso con lo stesso gruppo di insegnanti che hanno costituito la comunità di apprendimento originaria.

Nel secondo anno il gruppo si è spostato into the classroom: al centro del percorso è stata infatti la progettazione e sperimentazione in classe di percorsi didattici laboratoriali. Gli incontri sono continuati a cadenza mensile secondo lo stile della comunità di apprendimento. Nel corso del lockdown (da Marzo 2020) gli incontri sono continuati in modalità telematica.


Proposte 2018-19

COLLABORA è stato un percorso formativo per gli insegnanti di Fisica in servizio sviluppato secondo un approccio di ricerca-azione. L’obiettivo era approfondire il ruolo del laboratorio per un apprendimento significativo della fisica. La metodologia formativa utilizzata è stata quella della comunità di apprendimento (Community of Learners), che è stata riconosciuta come particolarmente efficace nel promuovere l’innovazione e lo sviluppo delle competenze in didattica della fisica. Per meglio legare le competenze metodologiche a quelle disciplinari, il corso si è concentrato su uno specifico macro-argomento disciplinare: Onde e loro applicazioni. Il percorso ha avuto durata annuale (a.s. 2018-2019), con incontri a cadenza mensile.

Per ulteriori informazioni visitare la pagina dedicata.


Proposte 2017-18

Lo scopo del corso era riscoprire l’Astronomia come contesto all’interno del quale proporre tematiche di Fisica nella scuola secondaria di secondo grado. Ci si è focalizzati in particolare sulla fisica moderna, con la proposta di un percorso sulle proprietà della radiazione elettromagnetica e la loro applicazione allo studio delle stelle. Durante il corso sono state proposte attività laboratoriali facilmente utilizzabili in classe, con l’uso di materiali a basso costo e con il supporto di tecnologie digitali. Inoltre si sono sperimentate metodologie di didattica attiva e di apprendimento cooperativo per favorire il confronto tra pari e la creazione di comunità di pratica.

Per ulteriori informazioni visitare la pagina dedicata.


Proposte 2016-17

Il Gruppo di Ricerca in Didattica della Fisica ha proposto degli incontri di approfondimento sulle tematiche che potrebbero essere oggetto della seconda prova dell’esame di Stato dei Licei scientifici. La trattazione degli argomenti indicati nel quadro di riferimento per la seconda prova di Fisica è stata condotta curando due particolari aspetti: le esperienze laboratoriali e la soluzione di problemi. In tal modo si è cercato di promuovere la riflessione condivisa sui concetti chiave e le criticità cognitive dell’elettromagnetismo, della relatività e della fisica quantistica, fornendo risorse e materiali didattici di sostegno all’attività didattica.

Per ulteriori informazioni visitare la pagina dedicata.


Corsi di Alta Formazione

Con l’approvazione della Legge 107/2015, all’art. 1 comma 121, si riafferma l’importanza della formazione continua degli insegnanti per favorire processi di aggiornamento e qualificazione professionale. L’Università di Padova risponde a tale esigenza con l’offerta di corsi di alta formazione, consultabili al seguente link http://www.unipd.it/corsi-alta-formazione. L’intento è quello di quello di favorire il dialogo e la condivisione tra i docenti coinvolti nei percorsi, nonché tra Scuola e Università.

In particolare il Dipartimento di Fisica e Astronomia ha proposto nel 2016-2017 il corso “L’insegnamento della fisica moderna nella scuola secondaria di II grado: nodi concettuali e proposte didattiche”.


Fisica moderna a Scuola

Il progetto “Fisica Moderna a Scuola” è stata sviluppato nell’ambito del Piano Lauree Scientifiche (PLS) in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Regionale per il Veneto. Viste le nuove Indicazioni Nazionali per i Licei che prevedono la trattazione di argomenti di Fisica moderna nei corsi di Fisica del quinto anno, si propongono ai docenti di Matematica e Fisica degli incontri di aggiornamento che includono un approfondimento disciplinare di argomenti di Fisica moderna e dei possibili percorsi didattici sui temi trattati. Nell’anno scolastico 2015-16 i percorsi tematici hanno coperto argomenti di Relatività e Fisica nucleare/subnucleare.

Progettare insieme percorsi scientifici

Il progetto consiste nello sviluppo di moduli didattici in collaborazione con i docenti delle scuole seguendo un approccio per competenze, in cui, oltre alla metodologia laboratoriale e all’uso delle tecnologie, viene approfondita la valutazione degli apprendimenti e come questa possa essere usata come un momento formativo per lo studente. Le unità di apprendimento costruite dal gruppo di formazione vengono sperimentate in classe e tutti i materiali (materiali didattici, schede guida, progetti sviluppati dagli studenti, materiali di valutazione, …) vengono condivisi con la comunità degli insegnanti delle scuole.