PLS Biologia e Biotecnologie

L’area di Biologia e Biotecnologie, coinvolta nel Piano Lauree Scientifiche (PLS) solo dal 2016, ha lanciato un Progetto Nazionale che coinvolge 44 atenei italiani guidati dall’Università di Catania nella persona di Bianca Maria Lombardo (Coordinatore Nazionale). L’iniziativa è finanziata dal MIUR, che ha riservato le risorse dal Fondo Giovani, ripartendole nei tre anni di attuazione 2016 – 2018. Al Dipartimento di Biologia dell’Università di Padova afferiscono tre corsi di laurea triennale interessati al PLS: Biotecnologie (Classe L-02), Biologia e Biologia molecolare (Classe L-13).  Sarà coinvolto anche corso di laurea in Scienze naturali (Classe L-32), che offre interessanti possibilità di collaborazione con i colleghi geologi.

Tra le finalità del PLS rimane cruciale l’obiettivo di mantenere e aumentare il numero di studenti motivati e capaci che s’iscrivono ai corsi di laurea scientifici, allineando e ottimizzando i percorsi formativi dalla scuola superiore all’Università. In quest’ottica, quanto il nostro Dipartimento ha fatto negli anni scorsi in termini di orientamento e di stage sarà gestito con nuove procedure informatiche. I docenti interessati a ricevere informazioni su queste e altre attività proposte devono registrarsi alla nostra newsletter, seguendo le istruzioni riportate nel file scaricabile qui.


Finalità delle singole azioni PLS

  1. Mettere a sistema la pratica del “laboratorio” per l’insegnamento delle scienze di base, in particolare al fine dell’orientamento formativo degli studenti dell’ultimo triennio della Scuola secondaria di II grado;
  2. Aprire una nuova sperimentazione nelle Scuole e negli Atenei di attività didattiche di autovalutazione e recupero, finalizzate al miglioramento della preparazione degli studenti relativamente alle conoscenze richieste all’ingresso dei corsi di laurea scientifici, in collegamento con le verifiche e gli obblighi formativi aggiuntivi previsti dai corsi di laurea ai sensi dell’articolo 6, comma 1, del DM 270/04;
  3. Consolidare, sviluppare e mettere a sistema le opportunità di crescita professionale dei docenti di materie scientifiche in servizio nella Scuola secondaria di secondo grado, in relazione ai temi sopra indicati, che già si sono cominciate a realizzare attraverso le azioni del PNLS;
  4. Ridurre il tasso di abbandono tra il primo e il secondo anno nel corso degli studi universitari attraverso l’innovazione di strumenti e metodologie didattiche.